Landing Zone per Azure

Nell’articolo “Microosft Cloud Adoption Framework per Azure” abbiamo visto che l’adozione del Cloud può non essere semplice. Per questo motivo Microsoft ha messo a disposizione di tutti una guida per l’adozione del Cloud (CAF).

Il Cloud Adoption Framework (o CAF) suggerisce l’adozione delle Landing Zone per costruire la base dell’infrastruttura che andremo a configurare su Azure.

Cosa sono le Landing Zone in Azure

Landing Zone per Azure

Una Landing Zone è la base di dove verrà configurata l’infrastruttura sul Cloud. Questa conterrà quindi tutti quegli elementi base che andranno a governare il processo di configurazione di tutte le risorse che verranno attestate su Azure.

In una Landing Zone, verranno quindi definiti tutti quegli aspetti che caratterizzeranno la nostra infrastruttura:

  • Architettura di rete da adottare
  • Gestione delle risorse (resource group, tagging, ecc.)
  • Policy per la governance dell’ambiente
  • Tipologia di risorse da utilizzare
  • Definizione dei permessi di accesso alle risorse

L’elenco sopra rappresenta solo una parte degli elementi che si possono definire.

Microsoft definisce principalmente due tipi di Landing Zone:

  • Landing Zone ad espansione graduale

Adatto particolarmente alle aziende che intendo espandere gradualmente l’adozione del cloud Azure con lo spostamento in cloud di piccoli workload

  • Landing Zone con architettura su scala aziendale

Questo approccio fornisce un’architettura completamente configurata in base alle esigenze aziendali pronta per ospitare tutti i workload

Vantaggi delle Landing Zone

Le Landing Zone sono state pensate per rendere il processo di migrazione al cloud più rapido e sicuro. Di seguito i principali vantaggi.

  • Configurare l’ambiente in Azure più velocemente. Con le Landing Zone si hanno ambienti definiti e configurati per ospitare i vari wokload.
  • Flessibilità. Una caratteristica delle Landing Zone è che sono disegnate per essere flessibili e permettendo di espandere e modificare anche successivamente l’infrastruttura in maniera semplice e veloce
  • Riduzione degli errori. Avendo una base già definita e solida, commettere errori durante l’implementazione di nuovi ambienti su Azure è ridotto al minimo.

Come iniziare ad utilizzare le Landing Zone

Per avere maggiori informazioni sul tema delle Landing Zone in Azure è possibile consultare la documentazione Microsoft.

Var Group, certificata con l’Advanced Specialization “Windows Server and SQL Server Migration to Azure”, può fornire tutto il supporto necessario per l’implementazione delle Landing Zone.

 

Microsoft Azure è una piattaforma di Cloud Computing accessibile tramite un portale online che consente di accedere e gestire i servizi e le risorse cloud forniti da Microsoft

 

Azure Engineer

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *